San Giorgio che uccide il drago
San Giorgio che uccide il drago
San Giorgio che uccide il drago
San Giorgio che uccide il drago

Atelier Reale

Spagna, fine del XVI secolo

San Giorgio che uccide il drago

Autore o Bottega:
Atelier Reale
Dimensioni :
Altezza 135 cm - Larghezza 90 cm
Provenienza :
Ex collezione Baron Rotschild, Ex collezione MM. Jean Hie, 1911 A Ballileu et Henry Scrive, Lille Collezione privata, Parigi
Bibliografia :

Spettacolare San Giorgio in legno dipinto in Oro, Argento e mecca colorata secondo la tecnica dello sgraffio. Il San Giorgio è il ritratto del re di Spagna Filippo II ( in carica dal 1556 al 1598). La scultura è un omaggio al re, in quanto l’artista, ha voluto raffigurare il San Giorgio con le effige del Re Filippo di Spagna, raffigurato nell’armatura come un combattente, che uccide e infilza il drago, che con la coda aveva già legato la zampa posteriore sinistra del cavallo. La raffigurazione infatti è proprio presa nell’istante in cui, il San Giorgio, nel corso della battaglia col drago, lo trafigge con la sua lancia nella bocca. In questo caso, il significato è duplice in quanto simboleggia anche la forza del re spagnolo nel trafiggere i loro nemici. Si sa che Filippo II fu un intransigente cattolico e fu proprio lui a sconfiggere nella battaglia di Lepanto gli Ottomani. L’oggetto è ancora in fase di studio, per individuare lo scultore e la eventuale commissione, che in questo caso dovrebbe essere reale.

Sculture

sculture

Fennec

Amedeo Gennarelli

Levriero

Levriero

Estate

Giuseppe Gambogi

Giovane con turbante

Alfredo Pina

Ritratto di Luigi XVIII

Giuseppe Maria Bonzanigo

Lo sposalizio della Vergine

Cerista lombardo