Giuseppe venduto dai fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli

Pietro Domenico Ollivero

Torino 1679 - Torino 1755

Giuseppe venduto dai fratelli

Autore o Bottega:
Pietro Domenico Ollivero
Caratteristiche dell'opera :
Torino, 1730 circa. Olio su tavola
Dimensioni :
Altezza 55 cm - Larghezza 38,5 cm
Firmato :
Saggio critico della Dr. Arabella Cifani
Provenienza :
Collezione privata, Belgio
Bibliografia :
Arabella Cifani, Franco Monetti, I Piaceri e le Grazie. Collezionismo, pittura di genere e di paesaggio fra Sei e Settecento in Piemonte, Torino 1993, I e II, passim; G. Merlo, C. Ravizza, A. Cifani, F. Monetti, Gli artisti a Torino dai censimenti 1705-1806, Torino 1996, p. 34; A. Cifani, F. Monetti, La collezione d’arte del Sanpaolo, Milano 2003, pp. 226-227; A. Cifani, F. Monetti, “Al popol di Turino pane vino e tamburino”. Svaghi, divertimenti e giochi dei torinesi fra Sei e Settecento nella pittura piemontese di genere e di bambocciata, in: Giochi svaghi e passatempi. Dal Medioevo all’Ottocento, Torino 2006, pp. 57-61; A. Cifani, F. Monetti, Gusto fiammingo e fantasia italiana: Pietro Domenico Ollivero (1679-1755) “pittore virtuosissimo”, cantore della civilta? piemontese del Settecento, in: “Il Quirinale, Rivista d’arte e storia”, 5, 2007, pp. 103-12; A. Cifani, F. Monetti, Paesaggi, stagioni, cieli e climi nella pittura piemontese fra Seicento ed Ottocento, in: Gennaro di Napoli, Luca Mercalli, Il clima a Torino. Tre secoli di osservazioni metereologiche, Torino 2008, pp. 261-282; A. Cifani, F. Monetti, La collezione di dipinti di Pietro Mellare?de (1659-1730) e degli eredi nel castello di Betton Bettonet in Savoia, in: “Saggi e Memorie di storia dell’arte”, n. 33, 2009, Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini di Venezia, pp. 165-203; A. Cifani, F. Monetti, voce Pietro Domenico Ollivero in: Dizionario Biografico degli Italiani, 79, Roma 2013, ad vocem.
I quattro bellissimi dipinti rappresentano quattro celebri scene bibliche spesso rappresentate in pittura. Nella prima scena si vede il piccolo Giuseppe venduto dai fratelli (Genesi 37, 12-36); l’episodio è illustrato in modo molto preciso e trae origine dall’invidia dei fratelli per il giovane intelligente e virtuoso Giuseppe. I fratelli in un primo tempo si propongono di ucciderlo, poi decidono di non versare il suo sangue ma di venderlo a dei mercanti Ismaeliti che si recavano per affari in Egitto. Nel quadro il piccolo Giuseppe piange mentre uno dei suoi fratelli riceve i soldi dal mercante, tutt’intorno un bel paesaggio arcadico fa da contrasta con la triste scena.

Dipinti

dipinti

Adolescenza

Carlo Levi

Davide e Abigail

Pietro Domenico Ollivero

Il ritrovamento di Mosè da parte della figlia del faraone

Pietro Domenico Ollivero

Agar e Ismaele

Pietro Domenico Ollivero

Giuseppe venduto dai fratelli

Pietro Domenico Ollivero

Paesaggio campestre con contadini,  cani ed un uomo a cavallo

Domenico Pecchio